Galaxy Z Fold 2: costoso, ma sorprendente!

Il Galaxy Z Fold 2 è l’ultimo pieghevole presentato da Samsung, uscito a Settembre 2020. Si tratta della nuova versione dell’ormai super-famosa gamma Z Fold del colosso sudcoreano.

Ampiamente rinnovato e migliorato sotto molti aspetti, questo Z Fold 2 è pronto finalmente a rivoluzionare il mercato degli smartphone.

Sembra perfetto, ma purtroppo ci sono due parametri che ancora non ci convincono abbastanza: spessore e peso.

Anzi se dobbiamo dirla tutta, rispetto al modello precedente da chiuso ci sembra leggermente più grosso e di conseguenza tenerlo con una sola mano risulta veramente difficoltoso.

Ovviamente si tratta solo del secondo modello di questa innovativa gamma targata Samsung, che nel complesso ci sembra comunque nettamente superiore al modello precedente.

Se ti interessano le ultime novità della gamma Galaxy di Samsung, ti consigliamo di leggere anche “Samsung Galaxy Watch 3: ECG disponibile in Italia”.

Grazie a questo Galaxy Z Fold 2, Samsung è attualmente leader nel segmento “smartphone pieghevoli”  ma dovrà fare molta attenzione alla diretta concorrente Huawei.

Secondo alcuni rumors infatti, l’azienda cinese sarebbe finalmente pronta a lanciare sul mercato il suo nuovo Huawei Mate X2, diretto concorrente dello Z Fold 2.

Caratteristiche tecniche

Molto particolare il design del nuovo Galaxy Z Fold 2, che si presenta con le abituali linee morbide e tondeggianti che lo rendono assolutamente elegante.

La scocca è realizzata completamente in metallo, è antigraffio e risulta resistente ad urti e cadute. L’interno invece (da aperto) è ricoperto da resistentissimo vetro flessibile che non flette e non emette alcun tipo di rumore durante l’apertura e la chiusura.

Segnaliamo che la pellicola che troverete sul display non va tolta, dovrà rimanere così com’è altrimenti rischierete di compromettere il sistema di apertura dello smartphone e il display stesso. Quindi non toglietela!

Passiamo ora alle sue componenti interne, che visto l’elevato costo dello smartphone, non potevano che essere di altissima qualità. Il processore è un potente Qualcomm Snapdragon 865+, che sarà supportato da ben 12 GB di RAM e 256 GB di storage interno.

La memoria è di tipo UFS 3.1 e purtroppo non è espandibile.

I display invece sono due, uno interno e l’altro esterno. Si tratta in entrambi i casi di display Super AMOLED, quello esterno è da 6,23”, supporta il Full HD e presenta una frequenza d’aggiornamento pari a 60 Hz.

Diverso il discorso per il display interno, ovvero un ampio Super-AMOLED da ben 7,6” con refresh rate fino a 120 Hz (come tutti i top di gamma del momento) e 373 ppi.

Benissimo anche dal punto di vista della connettività, presente Wi-Fi 6, Bluetooth 5.0, GPS dual-band, chip NFC (abilitato a pagamenti Samsung Pay e G Pay), uscita video e porta USB-C. E’ dotato di tecnologia 5G.

La batteria è da 4500 mAh e supporta sia ricarica rapida che ricarica wireless.

Comparto multimediale

Sul comparto multimediale ci saremmo aspettati qualcosa in più, ma in fondo potremmo anche accontentarci. Non arriva però ai livelli dei top di gamma degli altri segmenti (es. iPhone 12, Samsung Galaxy S21, ecc).

Presente comunque una tripla fotocamera posteriore, una selfie-camera anteriore, ed una fotocamera posta sullo schermo esterno.

Le fotocamere si suddividono in questo modo:

POSTERIORE

Principale – 12 megapixel (con tecnologia OIS);

Grandangolare – 12 megapixel;

Zoom Ottico – fino a 2X.

ANTERIORE

Selfie-Camera – da 10 megapixel.

DISPLAY ESTERNO

Fotocamera – da 10 megapixel.

Il competitor

Il competitor del Galaxy Z Fold 2, come già annunciato in precedenza, non può che essere il nuovo Huawei Mate X2.

A dir la verità non è ancora uscito, ma secondo le ultime indiscrezioni di stampa sarebbe pronto per il lancio ufficiale. Però la release date non è stata annunciata anche se in molti ipotizzano che potrebbe arrivare entro Marzo 2020.

Purtroppo non conosciamo neanche le componenti interne di questo nuovo device pieghevole, anch’esse avvolte ancora nel mistero.

Ma basandoci sulle poche notizie trapelate dalla casa madre, affermiamo che il nuovo pieghevole avrà un Kirin 9000 come processore ed un comparto fotografico composto da quattro sensori.

Attenzione, perché il comparto fotografico del Huawei Mate X2 dovrebbe essere superiore a quello del Galaxy Z Fold 2, e di parecchio. Previsti infatti sensori da 50 megapixel (principale), 16 megapixel (gradangolare), 12 megapixel (frontale), 8 megapixel (macro).

Segnaliamo inoltre, che il nuovo device targato Huawei supporterà ovviamente tecnologia 5G.

Ci sono importanti novità anche sul fronte del design, infatti il Mate X2 presenterà un display pieghevole verso l’interno e non verso l’esterno (come per il precedente modello).

Evidentemente la trasformazione da “smartphone” a “tablet” non è piaciuta al pubblico, che ha largamente preferito la tecnologia adottata invece da Samsung (apertura-chiusura verso l’interno).

Quindi somiglierà molto all’ultimo pieghevole lanciato da Samsung, cosa che renderà la battaglia ancor più aspra tra i due colossi dell’elettronica.

Secondo il nostro parere, Huawei ha però tutte le carte in regola per togliere lo scettro di “Re dei pieghevoli” allo Z Fold 2.

La scelta di optare per un’apertura verso l’interno è stata secondo noi la cosa migliore che Huawei potesse fare per il nuovo modello della gamma “Mate X”.