HP Elite DragonFly Max: perfetto per il gaming!

Il convertibile 2 in 1 HP Elite DragonFly Max è uno dei top di gamma del segmento “Business” del colosso statunitense.

Il precedente modello era stato lanciato sul mercato solamente un anno fa, ma evidentemente HP ha preferito aggiornarlo con nuove componenti per poi rimetterlo subito sul mercato.

Ma attenzione, perché non siamo di fronte ad un semplice re-make con qualche aggiornamento o poco più, ma ad un vero e proprio nuovo modello.

Assolutamente adatto per il gaming, si tratta di uno dei notebook più potenti al mondo. Le sue componenti interne sono di altissima qualità e soprattutto all’avanguardia, dal processore fino al display.

Se ti interessano le ultime novità su accessori e attrezzature per il gaming, ti consigliamo di leggere anche: “Sedia da gaming: Razer promette OLED 60 arrotolabile”.

Di seguito vi presentiamo il nuovo 2 in 1 di HP, ovvero l’Elite DragonFly Max.

Le caratteristiche tecniche

Il telaio in lega di magnesio, super leggero e ultra resistente, è la prima cosa che notiamo di questo nuovissimo HP Elite DragonFly Max. Ma non c’è da stupirsi, il design moderno e accattivante è ormai un marchio di fabbrica per l’azienda americana.

Elegante come pochi, questo notebook 2 in 1 è anche super-potente oltre che bello da vedere. Sotto la scocca in magnesio batte infatti un Intel Tiger Lake v Pro, un iCore di 11a generazione presentato anch’esso per la prima volta al CES 2021.

Ad accompagnare il processore ci saranno 32 GB di RAM (unità massima raggiungibile tramite memorie di tipo DDR4) ed un hard disk SSD PCle NVMe da 1 TB. Quest’ultimo può arrivare ad un massimo di 2 TB (possibile quindi aggiungere un ulteriore hard disk di tipo SSD).

Il display è ovviamente touch (è sempre un notebook 2 in 1!) con risoluzione Full HD da 1920 x 1080 pixel che supporta anche il 4k UHD. Assolutamente non male la grandezza, pari a ben 17”. Ma oltre ad essere ampio risulta anche super luminoso, può arrivare infatti fino a 1000 nits.

La fotocamera invece è da 5 megapixel, assolutamente migliorata rispetto al modello precedente (1,2 megapixel). Interessante l’introduzione dello slider per coprire la webcam.

Riguardo la connettività, sono presenti un’uscita USB 3.1, due USB-C, una HDMI 1.4 e lettore di memory card 3 in 1. In dotazione troverete anche una penna touch per gestire al meglio il notebook 2 in 1.

Infine, segnaliamo che il suo peso è pari a 1,3 kg, il sistema operativo è Windows 10 Pro.

Il fattore “HP”

Come avrete capito dalle caratteristiche tecniche, si tratta di un notebook potentissimo e assolutamente adatto per svolgere qualsiasi funzione, dal lavoro al gaming.

Ma quando si parla di HP non ci si ferma mai solamente alle caratteristiche del prodotto, che viene accompagnato sempre da una miriade di interessanti servizi o accessori.

Abbiamo già segnalato infatti l’HP Privacy Camera in grado di aiutarti a preservare la tua privacy semplicemente “chiudendo” la webcam con lo slider. A questo aggiungiamo anche l’HP Sure View Reflect capace di bloccare instantaneamente lo schermo e metterlo al riparo da occhi indiscreti.

Anche il servizio Tile può rivelarsi utile, basterà infatti utilizzare l’apposita app per trovare subito il tuo dispositivo ovunque esso sia. Incredibile ma vero, anche quando il PC è spento (ma non scarico!).

Non possiamo non segnalare la carica rapida brevettata da HP che in soli 30 minuti è in grado di ricaricare il tuo notebook 2 in 1 del 50%. Interessante, ma non di fondamentale importanza, il blocco della tastiera con un semplice tocco di un pulsante. Beh, potrebbe rendersi comunque utile durante la pulizia della tastiera o, perché no, mentre guardate un film in streaming.

Infine, come accade per tutti i prodotti HP, una volta acquistato avrete accesso al supporto d’elite dell’azienda americana che vi darà la possibilità di parlare con un operatore (sempre!) senza costi aggiuntivi.

Insomma HP ti copre anche sui futuri problemi, affiancandoti un esperto per ogni richiesta di assistenza.

Il competitor

Il nuovissimo processore Intel Core di 11a generazione montato sul DragonFly Max, per il momento, ha ancora pochissimi rivali.

Ma la sfida è aperta, e il principale antagonista di Intel, non può che essere AMD.

I principali competitors per l’ultimo arrivato in casa HP sono senza dubbio i notebook della linea “ROG” di Asus, che di base presentano un super-potente Ryzen 9.

Lo stesso però montato anche sul top di gamma di Lenovo, annunciato qualche mese fa e appena arrivato sul mercato. Stiamo parlando del Lenovo Legion 7, completamente riprogettato e “infarcito” di componenti di ultima generazione.

Per prestazioni e prezzo siamo lì, quindi la sfida HP-Lenovo ci sembra la più intrigante di tutte.

Il Lenovo Legion 7 si presenta con un display da 16” IPS QHD con risoluzione da 2560 x 1600 pixel. Innovativo anche il formato di visualizzazione 16:10, anche se segnaliamo che sono sempre più numerosi i notebook che adottano questo “sistema”.

Interessante la frequenza di aggiornamento del display, che risulta molto fluido, luminosissimo e dai colori sgargianti. Il refresh rate è da 165 Hz.

Come già anticipato, il processore è un Ryzen 9 di nuova generazione, accompagnato da 16 GB di RAM (di tipo DDR4, espandibile grazie ai vari solot liberi) e hard disk SSD da 1 TB.

Presente anche una super-GPU in grado di supportare le schede grafiche NVIDIA GeForce RTX, anch’esse presentate ufficialmente al pubblico da poche settimane. Insomma, il top anche per i gamer più esigenti.

Ed oltretutto segnaliamo anche che il nuovo Lenovo Legion 7 è il primo laptotp ad aver ottenuto la certificazione “High Gaming Performance Display” grazie alla sua luce blu ridotta.

Infine, non potevamo non menzionare il sistema di raffreddamento basato su tecnologia Vapor Chamber, uno dei più potenti in circolazione che garantisce sempre temperature ottimali e massima silenziosità.