Nel 2018, il mercato degli smartphone totalizza un +1,2% grazie al boom di Huawei

Il mercato mondiale degli smartphone è riuscito a chiudere il 2018 in crescita, anche se di poco. A fronte delle precedenti stime, in calo per la prima volta, gli analisti di Gartner certificano che le vendite globali agli utenti finali sono aumentate dell’1,2% nel 2018, raggiungendo gli 1,55 miliardi di unità.

Il 2018, per gli esperti, è stato l’anno di Huawei. Le due capoliste della classifica, Samsung e Apple, seppur con fatica hanno mantenuto le loro posizioni ma la compagnia cinese ha registrato una crescita robusta.

N.B Samsung ha chiuso il 2018 con 295 milioni di smartphone venduti, in netto calo rispetto ai 321 milioni del 2017 (-8,2%) ed Apple è passata da  215 a 209 milioni di iPhone (-2,7%).

Huawei è riuscita ad ottenere una crescita, in un solo anno, del 30% passando da 150 a 203 milioni di dispositivi venduti.
Fuori dal podio, anche se i margini sono anche qui in miglioramento, ci sono altre due aziende cinesi come la Xiaomi, in forte crescita da 89 a 122 milioni di smartphone, ed Oppo, anch’essa col segno più, da 112 a 119 milioni.

L’analista Anshul Gupta, direttore della ricerca in Gartner, ha così commentato i vari dati:

“Oltre alle roccaforti di Cina ed Europa, Huawei continua ad aumentare gli investimenti in Asia-Pacifico, America Latina e Medio Oriente per crescere ancor di più. A contribuire all’incremento, c’è anche la continua espansione del brand Honor, sempre di Huawei, nella seconda metà dell’anno, specialmente nei mercati emergenti”.