Google dichiara guerra ai servizi in abbonamento truffaldini

Google ha deciso di combatterei i siti web che tentano di affibiare servizi in abbonamento senza che l’utente ne sia al corrente e senza sapere quanto dovrà pagare.

Nel prossimo aggiornamento di Google Chrome, atteso a dicembre, verrà inserita una funzione di “allerta” che mostrerà un avviso ogni volta che il navigatore rischia di sottoscrivere un abbonamento in modo inconsapevole.

Nel mirino ci sono quelle pagine equivoche che richiedono di inserire il numero di smartphone per avere accesso a giochi o notizie, senza rendere chiari i costi.

I siti che offrono questi servizi, per non entrare nella Black List di Google, dovranno quindi fornire informazioni precise e dettagliate agli utenti, senza usare trucchi come le scritte in grigio su sfondo bianco, poco leggibili, o l’indicazione dei prezzi in modo non limpido.