DuckDuckGo raggiunge le 30 milioni di ricerche giornaliere

DuckDuckGo, il motore di ricerca incentrato sulla privacy, ha raggiunto il traguardo di 30 milioni di ricerche dirette al giorno.

Il record è stato toccato l’8 ottobre ed arriva circa 10 anni dopo il lancio del servizio.

La crescita è stata incoragaggiata dagli scandali, sulla privacy online, degli ultimi tempi come ad esempio: violazione della Cambridge Analytica via Facebook, rilevamento della cronologia delle posizioni di Google senza consenso o lo scandalo che ha coinvolto Google+, causandone la chiusura.

Questi avvenimenti hanno reso le persone più consapevoli di come i loro dati vengono utilizzati dalle grandi aziende tecnologiche. Proprio per questo molti si sono convinti a rivolgersi a DuckDuckGo, che garantisce ai suoi utenti la massima privacy per le loro ricerche online.

L’utilizzo risulta in costante crescita nonostante la quota di mercato, stimata per DuckDuckGo, è pari a circa allo 0,18% delle ricerche globali, una cifra irrisoria confrontata a quelle dei colossi della ricerca come Google (77%), Baidu (14%) e Bing (5%).