Olanda e altri paesi accusano la Russia di numerosi attacchi informatici

Il Ministro della Difesa olandese ha annunciato l’espulsione di quattro agenti dell’intelligence russa. La motivazione per tale azione è l’accusa, da parte dell’Olanda, alla Russia di avere effettuato un attacco informatico contro l’Opac, l’Agenzia per la proibizione della armi chimiche, che ha sede all’Aja.

Le medesime accuse sono nei riguardi della Russia sono arrivate anche da Gran Bretagna e Australia, secondo le quali l’intelligence militare russa sarebbe dietro a molti attacchi informatici contro istituzioni, imprese e media.

In merito alle accuse rivolte alla Russia, anche il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha annunciato pubblicamente la sua posizione:

“Condanno fortemente l’attacco e offro la mia piena solidarietà a chi ne è stato colpito. Sfortunatamente il caso Skripal non è stato l’unico evento di questo tipo che ha visto i servizi russi coinvolti”.